LA TORTA DI MELE AFFONDATE… E VARIAZIONI SUL TEMA

Forse l’avrete capito, forse no..

Per chi ancora non avesse realizzato, ci tengo a sottolineare che il gruppo facebook di Paoletta è un gruppo meraviglioso, dal quale però stare assolutamente ed attentamente alla larga nei periodi di dieta, perchè lì le tentazioni sono davvero troppe e continuate.

Nonostante ciò, il mio giretto quotidiano non disdegno di farlo, anzi !

… e in una di queste incursioni, mi sono imbattuta in una deliziosa torta di mele, che già tempo addietro Paoletta aveva postato sul suo blog.

La ricetta, come molte, moltissime in quel gruppo, è diventata immediatamente virale e si è arricchita di tutta una serie infinita di varianti alla preparazione di base.

Ed io, che adoro le torte di mele, avrei mai potuto esimermi dal prepararla ?

Certo che no !!

Riporto la ricetta così come scritta da Paoletta, tra parentesi le mie modifiche.

Questa è la torta di mele con le mie variazioni sul tema..

Deliziosa !

4-

LA TORTA DI MELE AFFONDATE … e (mie) variazioni sul tema 

200 gr di farina (per me 150gr di farina 00 + 50gr di farina integrale di grano tenero macinata a pietra Ruggeri)

150 gr di zucchero

2 uova

1 confezione di panna da cucina da 200 ml (il brick UHT che si usa per la pasta, per intenderci, non quella vegetale nè quella fresca da montare)

1 bustina di lievito (per me 1/2 – 7gr)

4 cucchiai di olio di semi (per me di girasole)

1 pizzico di sale

2 mele golden

(50gr di gherigli di noce Noberasco tritati grossolanamente)

Ed ancora:

qualche fiocchetto di burro

zucchero semolato

(zucchero a velo)

un soffio di polvere di cannella

3-

Si sbattono le uova con lo zucchero, si aggiunge l’olio, 1/2 confezione di panna, le farine, il lievito e l’altra metà della panna.

(In ultimo io ho unito le noci tritate e 1 mela tagliata a dadini piccoli.)

Si versa in uno stampo di 22 cm (per me 20cm), imburrato e infarinato e si affondano le mele precedentemente tagliate a fette grosse, disposte a raggiera (io invece ho affettato l’altra mela sottilissima con la mandolina, ho arrotolato le fettine a mò di rosellina e le ho sistemate nell’impasto).

Si spolvera di zucchero, cannella e qualche fiocchetto di burro.

Durante la cottura le mele affonderanno un po’ e l’impasto si gonfierà tutt’intorno, creando un bellissimo disegno.

Si inforna statico a 180/190° per 45 minuti circa (per me 180°C nella parte medio bassa del forno, gli ultimi 10-15 minuti coperta con un foglio di alluminio perchè le mele stavano prendendo troppo colore).

(Una volta sformata la torta, l’ho spolverizzata con un soffio di zucchero a velo.)

2-

2 thoughts on “LA TORTA DI MELE AFFONDATE… E VARIAZIONI SUL TEMA

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...