SEGUENDO LA CORRENTE: LE ZEPPOLE AL FORNO

Erano un paio di giorni che in qualsiasi gruppo su Facebook che visitavo, mi ritrovavo letteralmente circondata, invasa e sommersa di meravigliose zeppole.

Fritte, al forno, farcite, piccole, grandi, con la tradizionale crema pasticcera o con creme varie, era tutto uno “zeppolare”.

Ma potevo mai restare a guardare, con le mani in mano e restando a bocca asciutta?

Certo che no😛 !

Così ho seguito anch’io la corrente e mi sono messa all’opera, optando come base per la pasta per bignè di Montersino e per una crema pasticcera preparata con le uova intere, anzichè con i soli tuorli.

Che dire ? B-U-O-N-I-S-S-I-M-E😀 !!

2-

LE ZEPPOLE AL FORNO (con pasta per bignè di L. Montersino e crema con uova intere)

Per la Pasta per bignè (da Croissant e Biscotti di L. Montersino)

220gr di acqua

200gr di burro

210gr di farina debole

 375gr di uova intere (*circa 6 medio-grandi)

1gr di sale

Per la crema pasticcera con uova intere:

750ml di latte

3 uova medio-grandi

150gr di zucchero semolato

97 gr di farina

1 pizzico di sale

Ed ancora:

zucchero a velo

amarene sciroppate (in mancanza, confettura di amarene)

sac a poche con bocchetta zigrinata

2 teglie

olio (o burro o staccante spray) per le teglie

4-

Per la Pasta per bignè (da Croissant e Biscotti di L. Montersino):

Fare bollire in un tegame l’acqua con il burro e il sale.

Unire la farina tutta in una volta e lasciare asciugare il composto sul fuoco, mescolando delicatamente con un cucchiaio per circa 1 minuto, fino a quando non si stacca bene dalle pareti del tegame.

Metterlo in planetaria o nell’impastatrice e lasciarlo girare per un minuto con la foglia, incorporando poco per  volta le uova.

Modellare le zeppole sulle teglie unte d’olio usando il sac-à-poche.

Cuocere in forno a 220°C per 15 minuti (per me 10 minuti a 200°C) con la valvola chiusa fino a farli sbocciare e poi terminare la cottura con la valvola aperta (con il forno normale, a 3/4 della cottura aprire lo sportello per 2 secondi per fare uscire l’umidità) (*per me a 170°C per un’altra quindicina di minuti, gli ultimi 5 con lo sportello leggermente aperto, mettendo tra lo sportello ed il forno un cucchiaio di legno per far asciugare bene l’interno  – per la cottura regolatevi comunque in base alla dimensione più o meno grande delle zeppole).

Per la crema pasticcera con uova intere:

In un pentolino scaldare il latte con un cucchiaio di zucchero prelevato dai 150gr e il sale.

Nel frattempo, in una ciotolina mescolare le uova con il resto dello zucchero, aggiungere poi la farina.

Se non riuscite a mescolare bene, aiutatevi con un po’ di latte intiepidito .

Versare questo composto di uova, zucchero e farina nel pentolino con il latte e mescolare con una frusta in modo da non formare grumi.

Spegnere quando la crema si è addensata e prende il bollore.

Versare in una ciotola, coperta con un foglio di pellicola direttamente a contatto con la crema (per evitare che si formi quella fastidiosa crosticina sulla superficie) e far freddare.

Composizione:

Sistemare le zeppole fredde su un piatto da portata e, aiutandosi con una sac a poche con bocchetta zigrinata, guarnirle al centro con un ciuffo di crema pasticcera e un’amarena sciroppata o una cucchiaiata di confettura di amarene.

In ultimo cospargere con zucchero a velo e portare in tavola.

1-

Nota: 

Vi lascio una piccolissima nota di Montersino relativa all’imburramento delle teglie, direttamente da una puntata di Peccati di Gola.

In pratica, ungere appena le teglie dove cuocerete le zeppoline (ma lo stesso vale se dovrete preparate i beignets) con burro (o nel mio caso con lo staccante spray per teglie).

Dopodichè, armati di un foglio di carta assorbente, “ripulire” le teglie, in modo da eliminare tutti gli eccessi e in modo che le stesse siano appena unte da un velo di burro/staccante.

In questo modo, i vostri dolci riusciranno a staccarsi facilmente ma non si impregneranno di grasso alla base🙂

8 thoughts on “SEGUENDO LA CORRENTE: LE ZEPPOLE AL FORNO

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...