QUANDO L’ABITO NON FA LA TORTA: LA MINI CAPRESE

Fotor01013184616

Tardissima serata e ancora non avevo deciso qualche sarebbe stato il dolce della domenica -_- .

Sapevo solo che oggi sarei andata molto molto di fretta, tutta impegnata con lavatrici ed aspirapolveri.

Inizio con il solito infinito sfogliare di libri e ricettari.

Niente 😦

Quando mi ricordo di quel fascicolone di ricette, messe assieme anni fa quando ero un’assidua frequentatrice di cucinait, il forum de La Cucina Italiana.

La prima pagina, aperta a caso… la folgorazione 😀

La torta Caprese di Lydia Capasso.

Ci metto il segnalibro e la lascio in bella vista.

Stamattina, mi sveglio e il primo pensiero è stata quella torta.

Ho solo appena modificato le quantità di burro e cioccolato e in pochissimi minuti l’ho preparata.

Ci sono torte bellissime e insieme buonissime, torte bellissime che poi all’assaggio non sono tanto buone quanto belle e torte esteticamente anonime, che però – al primo assaggio – ti fanno innamorare.

E l’ultimo caso è descrive proprio questa torta.

Quando si dice che “l’abito non fa il monaco la torta” 😀

Cioccolatosa, umida al centro come la Tenerella, deliziosa !!

E cosa assolutamente da non sottovalutare, senza lievito ma soprattutto farina per cui adatta agli intolleranti al glutine.

Attenti ai sensi di colpa, perchè ve ne verranno 😛

Fotor01013185044

LA MINI-TORTA CAPRESE (da una ricetta di Lydia Capasso – tra parentesi le mie modifiche)

200gr di zucchero

200gr di cioccolato fondente (per me 185gr blocchetto Cuor di cacao 75% Venchi)

200gr di mandorle con la pelle

200gr di burro (per me 185gr)

5 uova

2 fialette di essenza di mandorle (direi meglio 3 armelline 😉  )

1 bustina vanillina (il Maestro Santin ci butterebbe fuori quindi meglio la bacca di vaniglia 😛 )

Fotor0101319002Tritare le mandorle (eventualmente anche le armelline) con lo zucchero, sciogliere il cioccolato con il burro (per me a bagnomaria) sbattere i tuorli.

Mescolare tutti gli ingredienti e aggiungere alla fine gli albumi montati a neve (aiutandosi con la spatola e mescolando con movimenti circolari dal basso verso l’alto per non smontare il composto).

(Versare il composto in 12 stampini monoporzione del diametro di 10cm o in uno stampo del diametro di 24cm condizionato, per me con staccante per teglie)

Infornare in forno già caldo per 10 minuti a 200 gradi e per 15-18minuti a 170° (per la caprese nello stampo da 24cm serviranno 10 minuti a 200° e 40 minuti a 170°). 

(Sformare delicatamente le tortine e servirle spolverate con zucchero a velo).

Fotor01013190259Featuring servizio Téte a téte Villa d’Este Home

Con questa ricetta partecipo ai contest

Voglia di piccolo di Una fetta di paradiso

4. piccolo contestNon ti tollero più di Biscotto volante

foto-contest-300x209

15 thoughts on “QUANDO L’ABITO NON FA LA TORTA: LA MINI CAPRESE

  1. Pingback: IL SECONDO CONTEST DI BISCOTTO VOLANTE: ” NON TI TOLLERO PIU’ “

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...