DOLCEMENTE… BUONGIORNO: I KRAPFEN ALLA CREMA PASTICCERA AL LIMONE

Fotor0916224246

Avrei, credo, una decina di ricette da postare e delle quali editare le foto, un paio di fotolibri delle vacanze da preparare… ma che sarà mai -_- !!

Direi che sia ora di mettermi in pari… direi😛

Mi faccio forza, iniziando a riversare gli scatti sul pc.

In fondo sono appena una cinquantina, tra le quali scegliere… Omg !

Ma bando alle ciance, iniziamo con la ricetta: una di quelle “virali”, i Krapfen.

L’avevo adocchiata qualche giorno fa, in realtà erano due le versioni proposte.

Scelgo quella più “comoda” che mi permette di impastare tutto al tardo pomeriggio, formare le porzioni e poi tutta la notte in frigo fino al giorno dopo, quando avrei solo dovuto friggere.

La ricetta è pari pari quella di Paoletta, sostituisco solo la buccia dell’arancia (non è periodo ora) con della buccia di limone.

Per la farcia non uso la sua ricetta della crema alla panna (avevo dimenticato di comprarla😀 ) ma riprendo un’altra sua ricetta, quella  della crema al limoncello, stravolgendola per farla diventare una analcolicissima crema pasticcera profumata al limone😉

Il risultato, manco a dirlo, è delizioso: krapfen sofficissimi, profumati e leggeri (per quanto leggero possa essere un krapfen😛 ) !

Fotor0916230253

I KRAPFEN ALLA CREMA PASTICCERA AL LIMONE 

Ingredienti:

300 gr di farina (50% manitoba e 50% farina 00 – per me 50% W330 e 50% 00)

1 uovo

1 tuorlo

16 gr di lievito di birra fresco (per me 4gr di lievito di birra disidratato)

5 gr di sale (la prossima volta lo porterò a 3gr)

buccia di 1 arancia piccola (per me la buccia grattugiata di un limone)

60 gr di burro

50 gr di zucchero

25 gr di latte (al bisogno – a me è servito)

Per decorare:

zucchero a velo 

Per la crema pasticcera al limone:

250ml di latte

1 uovo

50gr di zucchero

30gr di farina

la buccia intera di un limone non trattato

Fotor0916224859

Per l’impasto:

Fare un pre-impasto con 50 gr di farina presa dal totale, 50 gr di acqua, il lievito.

Mescolare in una ciotola quel tanto che basta per amalgamare.

Coprire con pellicola e far lievitare 40 minuti.

Impastare a mano o nell’impastatrice il primo impasto lievitato, la farina, lo zucchero, le uova, il latte se l’impasto è molto sostenuto (dipende dalle farine – a me è servito; non andate comunque oltre i 25ml indicati) e il sale.

Quando il tutto è ben amalgamato, aggiungere il burro morbido.

L’impasto va incordato bene, nell’impastatrice ci vorranno circa 20 minuti. A mano andrà sbattuto sulla spianatoia e impastato molto bene fino a che diventerà elastico e si staccherà dalla tavola in un solo pezzo.

Metterlo a lievitare ben coperto al calduccio per circa 2 ore e 15 minuti.

Riprendere l’impasto, poggiarlo sulla spianatoia leggermente infarinata e sgonfiarlo leggermente. fare le pieghe del secondo tipo, quelle in cui si prendono i lembi dell’impasto e si portano verso il centro.

Far riposare 10 minuti coperto.

Stendere col matterello, all’altezza di 1 dito.

Tagliare con un coppapasta o un bicchiere (reimpastare i ritagli).

A questo punto ci sono due strade:

  • Posare su un piano infarinato la produzione, coprire con pellicola, attendere circa 1 ora e 15 minuti e friggere in olio di arachide profondo a temperatura non troppo alta, se si ha un termometro per calcolare i 170° per il fritto, ovviamente si è avvantaggiati. Scolare su carta assorbente, spolverizzare di zucchero a velo e farcire.
  • Se invece vorrete un impasto ancor più leggero e assolutamente strepitoso, formate, mettere il tutto in un vassoio infarinato, coprire con pellicola e mettere in frigo fino al mattino dopo, tra i 4/5° (io ho usato questo secondo procedimento). Al mattino tirare fuori, lasciate 2 ore a temperatura ambiente e proseguire come sopra.

Fotor0916225340

Procedimento per la crema pasticcera al limone

Mettere in un pentolino il latte con la buccia di limone e portare quasi a bollore.

Nel frattempo in una ciotolina sbattere bene l’ uovo con lo zucchero.

Aggiungere la farina setacciata e amalgamare bene.

Versare poi il tutto nel latte caldo tutto di un colpo e far rapprendere a fuoco bassissimo mescolando sempre.

In 3 minuti circa è pronta.

Togliere la buccia del limone e versare la crema in una ciotola, coperta con della pellicola a contatto per evitare che si formi quella fastidiosa pellicina.

Fotor091623047

9 thoughts on “DOLCEMENTE… BUONGIORNO: I KRAPFEN ALLA CREMA PASTICCERA AL LIMONE

  1. Pingback: COLTO E MANGIATO: I FIORI DI ZUCCA RIPIENI DI PATATE E ZUCCHINE | Unsoffiodipolveredicannella

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...