I CUGINI DELLE CREPES: I BAGHRIR O CREPES MILLE TROUS

Fotor090322301

Non so sinceramente quante e quante volte ho preparato la ricetta dei Baghrir prima di riuscirla a pubblicare oggi.

Solo che ogni volta c’era un imprevisto e mi ricordavo di dover scattare le foto solo dopo aver mangiato tutto😛

Eh no !! Stavolta tutte le manine lontane finchè non finisco di fare le foto ^.^

Ops scusate, nella foga quasi mi dimenticavo di parlarvi della ricetta.

I baghrir sono delle deliziose crêpes del Nord Africa, cugine dei pancakes d’oltreoceano, dette anche “crêpes mille trous” (crêpes mille buchi e potrete ben capirne il motivo😉 ) o “tighrifine” (in algerino).

Hanno un sapore neutro e vengono condite con una salsa di burro fuso e miele.

Una vera delizia !!

Ogni famiglia ha la sua ricetta, ma tutte sono molto molto semplici da fare.

Pochi ingredienti, una bella mescolata, una frullata per omogeneizzare il composto e una cottura velocissima.

Questa ricetta è quella di CookingWithAlia, che Alia prepara in questo video con la sua nonna😀

So, let’s start ^.^

Fotor0903221554

BAGHRIR (ricetta di CookingWithAlia)

Per l’impasto:

1 1/2 cups di semola rimacinata (per me di Khorasan Santacandida Perniola Alimenti)

1 1/2 cups di farina

1 tbsp (cucchiaio) di zucchero

1 tsp (cucchiaino) di sale

1 tsp (cucchiaino) di baking powder (lievito per dolci)

1 bustina di lievito di birra disidratato (7gr)

4 1/2 cups di acqua tiepida (per me 4)

1 uovo (facoltativo)

Per la salsa:

burro q.b.

miele q.b. (per me pari quantità di burro e miele)

Fotor0903222338

In una grande ciotola mescolare tutti gli ingredienti insieme (io mescolo prima le polveri e poi aggiungo il liquido).

Aggiungere l’acqua fino ad ottenere una consistenza piuttosto liquida (simile a quella delle crêpes– sarà possibile, a seconda di quanta ne assorbiranno le polveri, che ce ne voglia più o meno della quantità indicata)

Travasare il composto nel mixer e frullare per 30 secondi (per me nella stessa ciotola, con il minipimer).

Coprire la pastella e far riposare per 20-30 minuti.

Per la cottura e la finitura:

Scaldare una padella antiaderente (meglio se di quelle specifiche per crêpes – se l’antiaderenza è buona non servono grassi, altrimenti aiutatevi con un velo di burro ogni qualche baghrir).

Versare nel centro un mestolino di composto (io uso come misura l’aggeggino per fare le palline di gelato, circa 1 misurino e mezzo).

Cuocere il baghrir pochi minuti (1 o 2, o comunque finchè la superficie risulterà ben asciutta).

NON cuocerla dal lato superiore, che si riempirà di tanti piccoli buchi.

Sistemare man mano le crêpes, una vicina all’altra su un canovaccio, coprendole per far si che restino belle umide.

PicMonkey Collage

Le fasi di cottura del baghrir

Quando tutti sono cotti, sciogliere in un padellino pari quantità di burro e miele (o secondo i vostri gusti).

Se prevedete di non consumare tutti i baghrir, condire solo quelli che utilizzerete, lasciando neutri gli altri (che andranno poi conditi all’occorrenza).

Passare i baghrir velocemente nella salsina solo dal lato con i mille buchi, poi sistemarli su un piatto da portata.

Bon appetit ^.^

Fotor0903222432Featuring tovaglietta e piatto GreenGate

Con questa ricetta partecipo alla raccolta e al contest

Panissimo di Sonoiosandra e  Bread & Companatico

finale di stagioneIn punta di coltello di Cappuccino e Cornetto & Camaloon

banner-coltello

7 thoughts on “I CUGINI DELLE CREPES: I BAGHRIR O CREPES MILLE TROUS

  1. Che meraviglia queste crêpes millebuchi!
    Mi ricordano un po’ i crumpets con quei bei buchi, dove scivola goduriosamente il burro, miele e tutto quello che si desidera *_*
    Volevo anche farti i complimenti per il nuovo header é veramente bellino.
    Grazie per la ricetta, l’ho bookmarkata😉
    Un abbraccioe buona giornata
    Lou

    • 😀 Ma sai che non avevo mai sentito parlare di questi crumpets ? però ho rimediato subito facendo una bella ricerca😛 in effetti hai ragione: sono tutti bucherellosi come i baghrir😉
      Grazie a te per l’affetto con cui mi segui ^.^
      Felice giornata !!

  2. MA TU NE SAI UNA PIù DEL DIAVOLO! questi erano sconosciuti per me, ma, essendo una appassonata sfegatata delle crepes come potro’ resistere dal provarle? con tutti quei buchini…… grazie tesoro, a prestissimo!
    Sandra

  3. Pingback: In punta di coltello, ringraziamenti e conclusione | Cappuccino e Cornetto

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...