A SWEET BITE: I KRAPFEN RIPIENI DI CREMA PASTICCERA

Ho il ricordo di me quando ero piccola ed i miei mi portavano in pasticceria.

La boccuccia così vicina al quel vetro, che il respiro lo appannava .

Le manine poggiate su quello stesso vetro dietro il quale erano disposti tutti in bell’ordine croissants e krapfen, tutti in fila come soldatini.

Con quel colore ambrato e profumatissimi da far girare la testa.

E a volte mi ritrovo a sorridere tra me e me, pensando che magari un giorno una bimba con il mio stesso cappottino rosso possa ripetere la stessa scena dietro il vetro della mia petit shabby chic patisserie, il localino dei miei sogni.

Tenere tra le manine paffute un tiepido krapfen, avvolto in una nuvola di zucchero e sedersi ad uno dei tavolini di legno che sembra aver vissuto già due vite.

Al centro un vecchio e piccolo barattolo di latta bianco che fa da vaso ad una decina di ranuncoli rosa antico.

Dondola le gambine, mentre aspetta che la mamma le porga il suo cappuccino in una tazza di porcellana di Limoges finemente decorata a mano con delicati fiorellini azzurro cielo e rosa ♥

Fotor0131201256

I KRAPFEN RIPIENI DI CREMA PASTICCERA

Per l’impasto:

250gr di farina 00

250gr di farina manitoba

7gr di lievito di birra disidratato (o 25gr di lievito di birra fresco)

125ml di acqua tiepida

125ml di latte tiepido

80gr di burro

80gr di zucchero

la buccia grattugiata di un limone 

Per la crema pasticcera:

500ml di latte

120gr di zucchero

3 tuorli

55gr di farina

la buccia intera di un limone 

un pizzico di sale

Ed ancora:

zucchero semolato

olio di semi di girasole o arachidi per la frittura

sac a poche con bocchetta liscia

Per l’impasto:

Impastare tutti gli ingredienti a mano o con la planetaria, fino ad ottenere un composto liscio.

Farlo lievitare in una ciotola fino al raddoppio (almeno un’ora).

Nel frattempo preparare la crema pasticcera.

Per la crema pasticcera:

In un pentolino scaldare il latte con un cucchiaio di zucchero prelevato dai 120gr, il sale e la buccia intera del limone.

Nel frattempo, in una ciotola mescolare i tuorli con lo zucchero, aggiungere poi la farina.

Se non riuscite a mescolare bene, aiutatevi con un po’ di latte intiepidito .

Versare questo composto di uova, zucchero e farina nel pentolino con il latte e mescolare con una frusta in modo da non formare grumi.

Spegnere quando la crema si è addensata e prende il bollore.

Versare in una ciotola, coperta con un foglio di pellicola direttamente a contatto con la crema (per evitare che si formi quella fastidiosa crosticina sulla superficie).

Confezionamento:

Rovesciare delicatamente l’impasto sulla spianatoia (foto n.1) e, con l’aiuto di  un matterello, stenderlo ad un’altezza di circa un cm.

Con un coppapasta, ritagliare tanti dischetti (foto n.2) e sistemarli su un canovaccio pulito appena spolverato di farina (foto n.3).

Fotor0131202426

Coprire i krapfen con un altro canovaccio e, se possibile, farli lievitare ancora 20 o 30 minuti.

Trascorso questo tempo scaldare in una capace padella dell’ abbondante olio di semi e, quando avrà raggiunto la temperatura, aggiungere pochi pezzi alla volta.

Friggere i krapfen da entrambi i lati, fino ad ottenere un bel colore dorato.

Passare i dolcetti nello zucchero semolato e farcirli con la crema pasticcera (possibilmente ancora tiepida) aiutandosi con una sac a poche con bocchetta liscia.

Fotor0131201553

Con questa ricetta partecipo ai contest

My sweet little place

Banner I contest - my sweet little place

Dolce Carnevale

535440_327612684006064_673680645_n

Dolci Fritti

IMGP1152

10 thoughts on “A SWEET BITE: I KRAPFEN RIPIENI DI CREMA PASTICCERA

  1. Le tue descrizioni mi scaldano sempre il cuore.. vorrei essere io quella bimba con il cappottino rosso!
    Ma i tuo krapfen..una goduria!! Mi viene l’acquolina in bocca solo a guardarli! Devo convincermi a farli anch’io..prima o poi.. mia sorella me li chiede da anni!!

    Grazie per aver partecipato al mio contest con questa meraviglia!

  2. Pingback: Finalmente… il mio primo contest! Buon compleanno “Pan di Zenzero”! |

  3. meravigliosi! anche io adoro i krapfen e adoro affondare il naso nello zucchero malgrado l’infanzia sia veramente un ricordo sbiadito 🙂 grazie per questa ricetta e per aver partecipato!

  4. Ciao sono Giovanna, anche questa tua ricetta è molto interessante, ti vorrei chiedere una cosa…..come si fa a capire quando i krapfen sono cotti all’interno, perchè a me capita spesso che alcuni rimangano crudi, ed ogni volta li devo aprire tutti, tu come fai???Grazie per il tuo aiuto :o)

    • Ciao Giovanna ^_^
      Io mi regolo quando prendono un bel colore dorato, quindi – per questi piccoli krapfen – veramente pochi minuti.
      Posso consigliarti di friggerli in olio profondo, caldo ma non bollentissimo, di non farli troppo grandi nè troppo spessi perchè queste cose potrebbero appunto darti un krapfen dorato (o anche piuttosto scuro) ma crudo all’interno.
      Se hai altri dubbi chiedi pure 😉 A presto e benvenuta 😀

      • Cara Fernanada,

        brava!! anzi bravissima,ho’ appena fatto i krapfen,devo ammettere deliziosi ,ho’ appena cambiato casa e per quanto riguarda i pesi ho’ dovuto fare con cio’ che avevo disponibile,non avavo coppapasta ,cosi’ una tazza ha’ fatto un carchio perfetto…l’unica cosa nell’impasto ho’ diminuito lo zucchero, che pero’ devo dire e’ necessario, ma a parte questo davvero ottimi,li ho’ riempiti con la crema ,ma anche nutella e marmellata di lamponi.Ho’ trovato per caso il tuo Blog,davvero molto carini. Se tu vivessi qui ,in America potresti fare una piccola pasticceria romantica,dove cercherei anche vecchie tazzine piatti e teiere ,per servire un buon tea al pomeriggio ,sicuramente funzionerebbe tantissimo,comunque perche’ non provi lo stesso in Italia ,il talento non ti manca,e come si dice “la fortuna aiuta gli audaci” in bocca al lupo e Grazie ,see you next time :)) Ciao Antonella

      • Antonella, ma che carina che sei ! Io cerco sempre di dare del mio meglio, in questo mio angolino, e sono davvero felice quando chi mi legge riesce a percepire quello che cerco di trasmettere.. che dire poi della piccola pasticceria romantica ! è il mio sogno ^_^ Chissà, chissà 🙂 ! .. Buon pomeriggio, Fernanda

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...