PIPE AL PESTO DI POMODORI SECCHI E MANDORLE

Per la serie “ci sono anche i fratelli minori”…

E’ fuor di dubbio che se si parla di pesto, il primo che viene in mente è quello genovese, profumatissimo e dal colore giallo-oro con qualche riflesso verde smeraldo.

Ma ce n’è ancora una infinita serie di pesti, magari poco conosciuti dei fratelli maggiori, ma altrettanto gustosi.

Oggi la scoperta è stata quella del pesto di pomodori secchi e mandorle, un condimento per la pasta o per i crostini, intenso e saporito.

PIPE AL PESTO DI POMODORI SECCHI E MANDORLE

Le dosi sono soggettive, considerato che a me piacciono molto i pomodori secchi; ma chi preferisse un gusto più delicato, può diminuirne la quantità a proprio gusto.

Ingredienti per 6 persone:

70gr di pomodori secchi (io ho usato quelli che avevo preparato sott’olio, ben sgocciolati)

50gr di mandorle spellate

15gr di grana grattuggiato

15gr di foglie di basilico

1 piccolo spicchio d’aglio (facoltativo)

olio extravergine di oliva ( a me sono serviti all’incirca 150ml)

500gr di pipe rigate

In un mortaio o, ereticamente se avete poco tempo, nel boccale del mixer inserire tutti gli ingredienti insieme.

Frullare fino ad ottenere un composto più o meno liscio a seconda dei vostri gusti (io l’ho mantenuto un po’ grossolano).

Lessare la pasta in acqua bollente salata, scolarla al dente ed condirla in una ciotola con il pesto di pomodori secchi e mandorle ( se dovesse risultare un po’ troppo spesso, allungarlo con poca acqua di cottura della pasta).

Servire immediatamente.

Nota: Il pesto che avanza può essere conservato per 3 o 4 giorni in frigorifero, all’interno di un barattolo di vetro chiuso ermeticamente, avendo cura di versarvi sopra un po’ di olio extravergine di oliva.

Con questa ricetta partecipo al Contest “Le mandorle” del blog Un tavolo per quattro

6 thoughts on “PIPE AL PESTO DI POMODORI SECCHI E MANDORLE

  1. Stupendi, questa ricetta e questo blog. Adoro un foodblog che è appassionato e personale. Questo lo è. Come parole come “ereticamente” e — la parola più bella di tutte — “Nonna,” non si può sbagliare. Complimentoni.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...